Meglio dell’Alto Adige c’è solo l’Alto Adige

di Luca Zaramella

Eh si… perché qui l’aria è più pulita, l’erba è più verde, l’acqua è più fresca, anzi fredda e il cielo è più blu… e anche il cielo! Questo è l’Alto Adige, esperienze e luoghi indimenticabili tutti da vivere, anche con il tuo amico a 4 zampe. Ed è proprio quello che ho fatto io trascorrendo un lungo weekend a San Vigilio di Marebbe con i miei ragazzi. Tutto perfetto  a partire dal soggiorno all’hotel pet friendly aqua bad cortina (www.aquabadcortina.it). Come si evince dal nome qui la vera chicca è l’Aqua che  sgorga a 1.240 m poco distante dall’oasi ad una temperatura di 6,5 °C ed è ufficialmente riconosciuta in Alto Adige come acqua minerale. Se poi si vuole esagerare con la libidine allora è bene studiarsi anche la storia dei bagni che risalgono al lontano 1741. Invece le prime analisi ufficiali del 1890 e le allora cure mediche consigliavano per il vivo benessere la terapia del bere e dei bagni che chiaramente abbiamo fatto!

San Vigilio rappresenta la parte ladina della regione turistica ed è un vero e proprio paradiso di villeggiatura. In inverno questa è letteralmente l’università dello sci ma d’estate ci sono trekking e passeggiate per tutti, ma proprio tutti! Infatti in Alta Badia il cane vi può accompagnare gratuitamente su funivie (al guinzaglio) e seggiovie . A monte degli impianti ci sono dei dog-bar dove può rifocillarsi e delle dog-toilettes dove si  può, ehm, scaricare… Tra l’altro in molte strutture ricettive, nei ristoranti e nei rifugi i cani e gli altri piccoli animali domestici sono ammessi e benvoluti come per esempio al rifugio Lavarella (www.lavarella.it)  dove abbiamo pranzato durante la nostra gita nel parco naturale di Fanes-Sennes-Braies.

Infatti è proprio qui che si celebra il leggendario regno dei Fanes che nelle tradizionali leggende delle Dolomiti, ha un ruolo centrale. Pertanto, se il 7 agosto siete in zona è da non perdere la sfilata che ruota attorno a Dolasilla, la grande eroina della mitica saga ladina.  Grazie al suo coraggio e protetta dalla sua corazza bianca e dalle infallibili frecce magiche, la bella figlia del re trionfa su tutti i suoi nemici e conduce il suo popolo in un periodo d’oro.

La sfilata, che ha inizio alle ore 15:00, dimostra che la leggenda fino ad oggi non ha perso nulla del suo fascino. Imperdibile !

Se optate invece per un’escursione al passo Furcia all’interno del più spettacolare altopiano panoramico dell’Alto Adige, vi consigliamo una visita al museo MMM Corones dedicato all’alpinismo tradizionale, disciplina che ha plasmato ed è stata plasmata in maniera decisiva da Reinhold Messner (www.messner-mountain-museum.it).

La vista unica sulle Alpi, che si gode dall’inconfondibile edificio progettato da Zaha Hadid, è parte integrante dell’esperienza museale: lo sguardo spazia in tutte e quattro le direzioni cardinali, anche oltre i confini provinciali, dalle Dolomiti di Lienz a est fino all’Ortles a ovest, dalla Marmolada a sud fino alle Alpi della Zillertal a nord. Emozioni a cielo aperto!

Tra le terre più ricche e rigogliose di tutta Italia dal punto di vista della flora e della fauna, l’Alto Adige è una delle regioni più suggestive della penisola grazie anche alle sue attrattive e ai suoi suggestivi paesaggi che hanno portato il suo nome a diventare uno dei più noti nell’ambito del turismo alpino. Questo  è il luogo ideale dove provare a sperimentare una vita sana. Laghi dalle acque trasparenti e  gole sono incorniciati dalle montagne imponenti, le Dolomiti. Con 300 giorni all’anno di sole, aria frizzante non inquinata io e i miei ragazzi abbiamo fatto una visitina al luogo ideale per chi è stressato e ha bisogno di una vacanza rilassante.

www.suedtirol.info/it