Non pensate di aver già visto il paradiso nella vostra vita. Quello vero lo si trova qui, a Palawan nell’arcipelago delle Filippine

di Luca Zaramella

Eh si, erano anni che volevo andarci e finalmente lo scorso agosto ho trovato il coraggio di partire contro tutto e contro tutti quelli che dicevano che non era stagione e sicuramente sarei andato incontro a tempeste tropicali, uragani e monsoni. Totale : un giorno e mezzo di pioggia, il resto sole, mare, whiskey… e sei in pole position!  Fatta questa doverosa premessa, soprattutto nei confronti di chi mi voleva male, “menagramo di un menagramo” ora vi dico perché ho scelto proprio l’isola di Palawan. Semplice,  perché è il posto più bello del mondo, infatti non pensate di aver già visto il paradiso nella vostra vita … Quello vero lo si trova qui, a Palawan nell’arcipelago delle Filippine.

fiume sotterraneo

Quest’isola racchiude in dodicimila metri quadrati tutte le caratteristiche del «paradiso terrestre», a partire da El Nido: un suggestivo insieme di isolotti corallini con baie nascoste, spiaggia bianchissima e mare color smeraldo, sulla punta settentrionale dell’isola. Ci sono poi Tubbataha Reef, Secret Lagoon Beach e The Coral Garden, che hanno fatto da set a The Bourne Legacy, The Beach e 007 – Il mondo non basta.

Acque cristalline, tramonti mozzafiato, natura incontaminata che offre la possibilità di effettuare escursioni guidate in barca per andare alla scoperta di un sistema di grotte sotterranee. Le spiagge sono equamente suddivise tra il lato Nord occidentale affacciato sul Mar Cinese Meridionale e il lato Sud orientale rivolto sul Mare di Sulu. Tutta la provincia è scarsamente popolata. Si pensi che a Puerto Princesa, la città più grande, vivono circa 200.000 persone. Di contro, questi abitanti appartengono a 90 gruppi etnici distinti che parlano diverse lingue: il gruppo più numeroso è costituito dai Palaweños, gli antichi abitanti delle isole. La lingua nazionale, Tagalog,  parlata dal 28% della popolazione locale.

tramonto a Palawan

Palawan è la destinazione ideale per chi ama la natura incontaminata non ancora conosciuta dal turismo di massa, circondata da oltre 11 mila chilometri di barriera corallina. Oltre alla bellezza del litorale e dei fondali, l’isola presenta un entroterra selvaggio ricco di montagne, foreste tropicali e fiumi.  Infatti Palawan non è solo mare: l’entroterra è a tratti montuoso, dominato dal monte Mantalingajan che raggiunge i 2.085 metri. E sotto Puerto Princesa scorre il più lungo fiume sotterraneo al mondo navigabile, patrimonio dell’Umanità dell’Unesco. È possibile fare escursioni guidate in barca attraverso un sistema di grotte sotterranee. Nel sottosuolo sono presenti in gran quantità stalattiti e stalagmiti, oltre ad alcune ampie camere. L’isola è un paradiso naturalistico dove vivono numerosi animali in via di estinzione, per cui il turismo che si tenta di incentivare è quello che ha maggior rispetto dell’ecosistema isolano. Il clima sull’isola di Palawan è mite per tutto l’anno, con temperature che oscillano tra i 25 e i 29 gradi. E’ consigliato quindi un abbigliamento pratico e sportivo, con scarpe comode adatte alle escursioni.

FLE_7ER_C062Y15_E0

Ogni giorno atterrano almeno due aerei provenienti da Manila che arrivano a Puerto Princesa, tuttavia per raggiungere le Filippine dall’Italia con partenze da Milano a Roma vi consigliamo di volare con Cathay Pacific,

una delle compagnie aeree più belle che io abbia mai conosciuto. Aeromobili da sogno, personale accogliente e super gentile, volo confortevole e servizio impeccabile. Questa compagnia aerea fa scalo ad Hong Kong e da  qui, dopo una rilassante sosta in una delle magnifiche lounge di Cathay, sempre che abbiate la fortuna di  volare in First o Business Class potrete proseguire per Manila. Anche a bordo degli aereomobili Cathay comunque l’offerta è  molto ampia e si declina in 4 classi di volo: First, Business,Premium Economy ed Economy Class.  In oltre Cathay Pacific ha aggiornato il proprio sito internet ufficiale con lo scopo di fornire una piattaforma digitale avanzata e potenziata che soddisfi a pieno le esigenze di ogni cliente, è infatti possibile prenotare tutti i voli fino a un ora prima della partenza  ed effettuare il check-in online da 48 ore fino a 90 minuti prima della partenza. Tutte le info su www.cathaypacific.it

Ero sicuro che le Filippine mi avrebbero rapito il cuore. Questo arcipelago formato da 7.107 isole mi ha realmente stregato. Ovviamente, vista l’immensità della destinazione, l’itinerario che vi ho proposto comprende una parte minuscola delle Filippine tuttavia se saprete lasciarvi andare verrete rapiti rapito da luoghi meravigliosi che meriterebbero almeno altri mille nuovi incontri, infiniti viaggi e offrirebbero ancora indecifrabili scoperte.

spiaggia