GIOCHIAMO Al #SUNADYBOOKS? Arrivano le #DINOCARDS e gli #ENJOYBOOKS

paola-rinaldi2-150x150di @Paola Rinaldi

Quando arriva l’estate, che si vada in ferie o meno, tra il caldo e le repliche in tv, viene sempre voglia di divertirsi un po’ di più delle altre stagioni. Allora fa incetta di bibite e angurie e ci si trova nei giardinetti, sui balconi o terrazzi, o a casa propria o di amici (meglio se con l’aria condizionata). Perché leggere è una cosa bellissima, ma anche divertirsi in compagnia non è affatto male. Fermo restando che i libri c’entrano anche questa volta ma in modo indiretto, stavolta vi vogliamo suggerire un modo alternativo di usare la carta per svagarsi…

Enjoy Creations nasce nel 2015 e si distingue per innovazione e passione, grazie alle quali vince un bando indetto dalla Camera di Commercio di Bergamo. Non è che io ogni giorno scorra le liste dei vincitori di bandi: conosco Enjoy Creaytions perché tra le testoline a cui è venuta in mente questa cosa ci sono persone che ho conosciuto nel mio lavoro in libreria e che mi hanno raccontato della voglia di vivere in un mondo in cui le persone si divertano stando insieme in maniera intelligente e facendosi un sacco di risate, senza aver bisogno per forza di grande tecnologia ma, al contrario, sfruttando un’energia che spesso dimentichiamo di avere ed è pure gratis: la fantasia.

Rntro1

Ho visto adulti perdere ogni parvenza di rispettabilità e bambini gridare fino a farsi uscire le tonsille dalla gola, carte volare sui tavoli e sui divani nel vano tentativo di evitare si essere smerdati… Di cosa sto parlando? Un attimo di pazienza che adesso ve lo faccio dire da loro!

Logo Enjoy who U are

Sul vostro sito si legge “Siamo professionisti esperti nel settore della comunicazione, della creatività e della commercializzazione editoriale”: ora, senza entrare nei dettagli, mi aiutate a rendervi più simpatici? Perché vi siete messi lì a pensare a questo progetto? Cosa avete portato delle vostre personali esperienze lavorative in questo nuovo progetto?

Hai ragione, il pezzetto di testo che hai riportato non è proprio il massimo della ‘simpatia’… Sorry! Però considera che si trova all’interno di una specifica area di presentazione dell’azienda rivolta più a quegli operatori del settore che forse hanno voglia di conoscerci e sono disposti a sorbirsi qualche… ‘pizza’!
Riguardo alla nascita del progetto, è capitata quasi per caso, grazie all’incontro delle nostre bambine alle scuole elementari (qui a raccontare sono i due papà di EnjoyCreations). Tra di loro è cresciuta un’amicizia che si è poi estesa a noi genitori. Così, parlando e confrontandoci sulle ‘cose della vita’, abbiamo scoperto in particolare l’amore per gli aspetti creativi delle nostre professioni: Paolo ingegnere per studi e pubblicitario per vocazione, Alessandro conoscitore e promotore del mondo editoriale. Dopo tanto tempo passato a promuovere le cose degli altri, abbiamo cominciato ad assaporare l’idea di realizzare prodotti ‘nostri’ e dar vita a una nostra start up. Pur non essendo più proprio ‘di primo pelo’, ci siamo affiancati al fantastico mondo dei ragazzi che investono, rischiano, creano. Ci divertiamo un sacco, come dice il nome stesso che abbiamo dato alla nostra società: Enjoy Creations, che unisce il senso di ‘creazioni divertenti’ e  di ‘divertirsi creando’.

Rintro6

Come è nata l’idea di cambiare punto di vista e dare ad oggetti che di solito non degniamo più di uno sguardo, una chance di vita nuova? Vedo che anche Bruno Bozzetto è un vostro fan…

Beh, provare a ‘resuscitare’ cose magari ritenute sorpassate, fornendo un ‘aggiornamento di senso’ a qualcosa che sembrava averlo perso, ci è sembrata una sfida stimolante in un tempo sospeso fra la perdita del passato e l’incertezza del futuro… In effetti, quando oggi si parla di ‘innovazione’ lo si fa sempre in chiave tecnologica: e se innovazione fosse anche trovare modi nuovi per rendere le nostre vite più ricche di ‘senso’, possibilmente in modo divertente?
E sì, come hai detto, il nostro progetto è piaciuto anche a Bruno Bozzetto, il grande cartoonist di cui siamo onorati di avere l’amicizia; tant’è vero che ci aiutato, insieme ad altri due artisti dell’animazione come il figlio Fabio e Diego Zucchi, nella realizzazione del nostro video ‘La storia di U’, che apre il nostro sito. E’ un video che ci sta regalando tante soddisfazioni: a quanto ci dicono, sembra che il suo messaggio ‘arrivi’ al cuore delle persone che lo vedono.

Cominciamo dai segnalibri. Ne esistono tanti almeno quanti sono i libri sul mercato, ma i vostri mi pare che segnino davvero i libri che stiamo leggendo con le nostre emozioni, insomma che rendano più ricca la nostra esperienza di lettura. Quali sono le idee che stanno dietro agli Enjoybook? Hanno un… limite di età? E qual è il vostro rapporto con la lettura?

 

 

RENJOYBOOKS VENTAGLIO

Gli Enjoybook sono stati il nostro primo prodotto, nato dalla passione per la lettura e per i libri. L’idea era quella di cambiare radicalmente l’idea di segnalibro: da oggetto anonimo o puramente decorativo a divertente compagno nella lettura, oltre che ‘amico’ del libro in cui lo si pone. Come prima cosa, i nove differenti Enjoybook, allegri e colorati, prendendo spunto da battute espresse da buffi personaggi invitano a una riflessione sulle proprie motivazioni alla lettura.

Rjoybookcollection1

Inoltre, uno spazio apposito sull’Enjoybook consente di focalizzare le parti del libro più interessanti, oppure di scrivere pensieri o messaggi per chi riceve il libro, in regalo o in prestito. Sono stati infatti molto apprezzati, oltre che per uso personale, anche come oggetti-regalo da associare, quale valore aggiunto, al libro: a ognuno il suo Enjoybook, per ogni gusto e genere di lettura, senza alcun limite di età. Prossimamente li proporremo anche confezionati in astuccio da collezione, nella sua interezza.

 

RENJOYBOOK SOGGETTO 'MONDO' Fronte e retro

Ora passiamo al piatto forte, alle Dinocards. Intanto complimenti per i disegni, chi è l’esperto di dinosauri tra voi?

Paolo prende la parola: ‘Esperto’ forse è un po’ troppo…! Diciamo che mi sono ben documentato per creare i vari personaggi:  T-Rex, Triceratopi, Velociraptor, Pterodattili si trasformano in Re, Regine, Fanti, Jolly in rigorosi costumi medievali. Mentre i loro cuccioli, negli ovetti dischiusi, diventano… gli Assi. Il tutto per rendere più ‘appetibili’ per bambini e ragazzi i giochi delle carte. Quelli che, quando ancora non esistevano smartphone, tablet e videogames, hanno allietato in modo indimenticabile le nostre giornate con amici, genitori, nonni. E ci hanno fatto imparare, con allegria, l’aritmetica: 5 di picche + 2 di cuori = 7 di quadri, il mitico Settebello! Cose che oggi non si possono perdere, soprattutto per i bambini. Nossignori.

RDINOCARDS SCATOLA - fronte

A parte i giochi di carta classici, tutti contemplati anche dalle Dinocards, la vera bomba (si spera non di cacca) è un gioco che parte dalle carte ma in realtà si trasforma in un gioco tra persone, tra amici, tra famigliari, tra compagni di classe… E anche se esistono delle regole, di nuovo, come già per gli Enjoybook, mi sembra che al centro ci siano le emozioni e la fantasia di chi gioca. Ci spiegate in breve in cosa consiste “Kilidicacca”? Tra l’altro un gioco che sembra fatto apposta per l’Italia, dove lo sport nazionale sembra proprio quello di ricoprire di escrementi gli avversari ahahahah….

Esatto! Con le Dinocards vogliamo prendere più piccioni con una… carta! Cioè consentire tutti i giochi tradizionali di carte giocabili con due mazzi da 54 carte (perfetto anche per gli incalliti giocatori di Burraco…!) e aggiungere, nella stessa confezione, la possibilità di divertirsi… con la CACCA di dinosauro! A ‘KILIDICACCA’, che ci siamo inventati, anche qui, rinnovando spunti dal passato, si gioca aggiungendo le CARTECACCA e le CACCAFICHES. In una girandola di carte, si devono eseguire con rapidità e riflessi pronti gesti, movimenti, suoni, saluti, anche… pernacchie (e tante altre ‘espressioni’ personalizzabili) in funzione delle carte che si presentano di volta in volta. A chi sbaglia viene appioppata una CACCAFICHE da 5, 10, 20 kili di cacca a seconda del tipo di errore. Perde ovviamente chi resta più coperto di cacca. Metafora nazionale? Certo, e divertimento assicurato! E non solo per i bambini: abbiamo visto anche apprezzati professionisti letteralmente godere nell’urlare ‘20 KILI DI CACCA!’ rifilandoli all’avversario…

RDINOCARDS - Locandina orizzontale

Sul vostro sito  scrivete che le Dinocards sono una sana alternativa a videogiochi e games sugli smartphone: però più che la nostalgia per il passato, direi che si tratta di una sorta di “ritorno al futuro”, perché la nuova interpretazione che date al gioco delle carte alla fine ha come risultato un gioco molto ‘social’. Cosa volete che ci ‘dicano’ le vostre creazioni? Il video che racconta la storia di U che si pronuncia “iu”, cioè “tu” o anche “voi”  (quella di “Enjoy who U are” che si legge sulla vostra pagina Facebook) in parte lo anticipa…

Vero. Grazie, perché hai proprio centrato il punto! In sintesi diciamo che attraverso i ‘prodotti’ cerchiamo non solo di offrire agli altri la nostra creatività, ma anche di stimolare quella di chi li usa. E’ questo il senso del ‘Viaggio di U’, del video, e del messaggio ‘ENJOY WHO U ARE’, filo conduttore della nostra attività: quanto più le persone iniziano ad apprezzarsi per quello che sono, a volersi bene, ad amare se stesse la creatività nasce, si sviluppa, diventa contagiosa. Allora comincia il vero divertimento e… il mondo cambia.

RDINOCARDS - Ensamble aperto

E ora la cosa più importante per potersi divertire con le Dinocards e rendere unici e personalissimi i nostri libri: dove vi troviamo?

I nostri prodotti sono in vendita online, nelle librerie e cartolerie e in vari negozi di giocattoli, oppure nei bookshop di vari musei, tipo, per esempio, il Museo di Storia Naturale di Milano, il Museo del Cinema e la Galleria d’Arte Moderna a Torino, l’Accademia Carrara di Bergamo. Il nostro sito, comunque, riporta una sezione con i punti vendita dove siamo presenti. Non è sempre aggiornatissimo perché i punti vendita, fortunatamente, sono in continuo aumento. Comunque, in caso di necessità potete contattarci direttamente (penso a insegnanti o educatori) scrivendo a info@enjoycre.com oppure  compilando il modulo di contatto che si trova sul sito. Da poco abbiamo inoltre aperto la nostra pagina Facebook. Allora buon divertimento e ciao a tutti!

Rintro8