L'utero ideale di Fabio Novembre

di Redazione

Il designer più a la page di tutti, Fabio Novembre, ha scatenato la sua creatività per Natuzzi. L’occasione è alla XXI Triennale di Milano, all’interno della mostra Stanze. Altre filosofie dell’abitare.

Esposizione curata d a Beppe Finessi e ospitata alla Triennale di Milano dal 2 aprile al 12 settembre 2016.

Intro è un utero ideale, un’alcova dalla forma ovoidale che inghiotte letteralmente il visitatore per poi restituirlo al mondo rinato e più cosciente.

Fabio Novembre ha lavorato sull’idea della stanza da letto assimilandola alla forma più perfetta e ancestrale: l’uovo.

Fonte di vita e trasformazione, la superficie esterna in metallo specchiato nasconde un caldo ambiente in pelle dal colore rosso intenso.
L’interno dell’installazione raffigura un volto in negativo che, grazie ad un gioco di chiaroscuri, sembra sporgere verso l’interno della stanza.
Le forme antropomorfe, uno dei segni distintivi nella progettazione di Fabio Novembre, si ritrovano anche all’esterno dell’ambiente dove due figure femminili fanno da guardiane all’ingresso dello spazio.

unnamed

Fabio Novembre: “Figlio di N.N. era un’espressione usata per i figli di padre ignoto che risultava discriminante rispetto a presunti criteri di perbenismo. Mi piace quindi pensare a N.N. come Natuzzi-Novembre per dare una doppia paternità ad ogni progetto che abbia bisogno di una storia e di una terra. La Puglia è la terra condivisa da entrambi, così come la vocazione al racconto, ed è su questi presupposti che nasceranno progetti come INTRO, figli di N.N”.

unnamed (1)

Beh, che ne dite?

Stanze. Altre filosofie dell’abitare
curata da Beppe Finessi
Triennale, viale Alemagna 6
Milano
dal 2 aprile al 12 settembre 2016
da martedì a domenica 10.30 – 20.30