Milano porta Garibaldi-Australia sola andata con le specialità enogastronomiche del territorio!

zaramelladi Luca Zaramella

Se in questi giorni vi è capitato di passare per la stazione di Milano porta Garibaldi sicuramente non vi sarà sfuggito il “container Australia” un piccolo spazio espositivo ma con grandissime prospettive. E’ infatti proprio da porta Garibaldi che “Tourism Australia” e la compagnia aerea Etihad stanno organizzando una  massiccia campagna di comunicazione per far conoscere a più gente possibile tutte le meraviglie della “terra dei canguri”. Io, chiaramente, non mi sono fatto sfuggire l’occasione e ho approfittato subito per uno scatto fotografico in compagnia…

australia

Ma veniamo a noi e iniziamo a capire come ci si arriva in Australia!

Il modo più facile ed economico è sicuramente con la compagnia aerea Etihad che propone delle offerte molto vantaggiose. Una delle tante, ma questa è solo un esempio poiché attiva fino al 30 aprile 2015, propone voli con partenze da Milano o Roma e arrivi a Sydney, Melbourne, Brisbane, Perth, Cairns o Adelaide a soli 999 euro. Maggiori informazioni al sito www.etihad.com

Una volta arrivati in Australia, oltre che alle meraviglie del territorio, ma questo già un po’ ve lo aspettavate, rimarrete colpiti dalla grande scelta enogastronomica che questo paese è in grado di offrirvi. Infatti la complessità del territorio e della storia dell’Australia si manifesta anche nella sua ricca offerta culinaria, che è il risultato di un interessante incontro tra cultura aborigena e influenze internazionali.  La tradizione multiculturale dell’Australia si traduce così in una certa libertà culinaria che vede gli chef di oggi prendere in prestito e adattare ampiamente, rinnovando classici anglo-australiani con i sapori vivaci introdotti dai nuovi arrivati dell’Europa del sud negli anni dopo la Seconda Guerra Mondiale. Essendo un’isola-continente, l’Australia pullula di gustosissimi frutti di mare e quindi non sorprende che alcune delle migliori specialità gastronomiche del paese coinvolgano crostacei, pesci, e molluschi come per esempio i calamari sale e pepe, felice unione di ispirazione asiatica che deve tanto ai sapori cinesi. Popolare in molti paesi, questo piatto è molto amato in Australia tanto che il secondo classificato a Masterchef Australia nel 2009, Poh Ling Yeow, lo ha dichiarato piatto nazionale australiano.

11008465_10152706948030047_1722041955838248765_n

Ma un buon piatto non può essere valorizzato come si conviene se non è abbinato ad un grande vino. Infatti in tutta l’Australia sono presenti  grandi regioni vinicole e tutte offrono opportunità uniche di sperimentare il cibo e il vino di queste zone.

4114783363_1e739c9ea0_oLe varietà più importanti di vino prodotte in australia sono: il Cabernet Sauvignon, coltivato in tutte le regioni, ma dà i risultati più interessanti in Coonawarra, dove ne sono esaltate le note speziate e di frutti di bosco; il pinot nero, che trova terreno molto vocato in quella zona emergente che è la Tasmania.Tra i bianchi ricordiamo lo Chardonnay che ha pregevoli espressioni nella zona di Victoria che si esprime in bianchi dall’aroma intenso e fruttato; il Pinot Grigio, il Sauvignon Bianco ed il Gewurztraminer.Re dei vitigni australiani rimane tuttavia lo Shiraz sinonimo dell’illustre Syrah coltivato in Francia, speziato e sontuoso nelle zone di Barossa Valley in South Australia e fine ed elegante Heathcote in Victoria.

Ma attenzione perchè  i sapori dell’Australia sono pronti a sbarcare a Milano con una speciale settimana, “la Restaurant Australia week”. Dal 25 al 31 maggio 2015 infatti,  Eataly Smeraldo, ospiterà il pop up restaurant con menu interamente australiano, sia a pranzo che a cena, affiancato da uno speciale corner dedicato alle specialità del continente Down Under come birra, vino e molto altro. La Restaurant Australia week di Tourism Australia offrirà numerosi altri momenti per scoprire la cultura australiana attraverso esibizioni musicali dal vivo con il didgeridoo, l’antico strumento a fiato utilizzato dagli aborigeni, e altri eventi come show cooking e una serata all’insegna dei vini locali.  Maggiori info ai siti www.australia.com e www.tourism.australia.com