#ViaggiDiCasanova a Lisbona

casanovadi @Marta Elena Casanova

Città ammaliante, solare, che attira per la sua atmosfera un po’ retrò e così, silenziosamente, si fa amare. E’ Lisbona. Il Portogallo è un altro posto da prendere in considerazione sempre, ancor di più adesso per chi sente la necessità di cambiare aria per un po’… Natale con i tuoi Pasqua con chi vuoi, perciò pensateci!

lisbonaAlfama

Arrivare a Lisbona è piuttosto semplice grazie a più voli che partono da Milano, Bergamo, Roma. Una volta lì è bello guardarla dall’alto dei miradouros, le terrazze panoramiche, scoprire poi i vecchi palazzi ricoperti di tipiche maioliche bianche e azzurre, le azulejos.  La tranquillità viene interrotta solo dai tram che velocemente si aggirano su e giù per le strade cittadine. La stagione primaverile è probabilmente la più giusta per visitare Lisbona, e per Pasqua si possono anche scoprire gli usi di qui, dove è forte la tradizione Cattolica e si organizzano feste, fiere e romarias, i pellegrinaggi. Il Venerdì Santo si tiene la Via Crucis per le vie cittadine che parte dalla Cattedrale romanica, Sé Patriarcal, e, meno conosciuta ma forse ancor più pittoresca, è la Processione che si svolge nel quartiere del Castello, nella Chiesa di Santa Cruz a Castelo, formata dal cosiddetto Auto da Paixao de Cristo e dal Senhor de Boa Morte; sono momenti di alta religiosità.

Dopo i rituali, si passa alla tavola. In Portogallo sono tipici il capretto arrosto, le sardine alla brace e naturalmente il baccalà, di cui si narra esistano ben 365 differenti ricette, una per ogni giorno dell’anno praticamente . Per dolce si mangia il folar, torta che di consueto si mangia per la colazione domenicale,  i pasteis del Belém e i bolos, pasticcini pieni di crema.

La capitale portoghese sa coinvolgere a pieno i suoi visitatori, per questo è bello passeggiare a lungo, utilizzando le funicolari o gli ascensori, come quello di Santa Justa in rua do Ouro, e ovviamente i mezzi  citati prima, i tram.

Janelas Verdes patioJanelas Verdes

Ma veniamo all’alloggio, dunque. Oggi su CHOOZEit vi segnaliamo cinque alberghi, per ogni gusto, che possono fare al caso vostro: c’è As Janelas Verdes accanto al National Art Museum. Si tratta di un palazzo di fine ’800, romantico e accogliente (http://www.asjanelasverdes.com la doppia da 118 euro), oppure l’Hotel Britania, degli anni ’40, contesto vivace, con camere spaziose e dai toni caldi, un ambiente esclusivo (http://www.hotel-britania.com, doppia da 125 euro). C’è poi l’Hotel Lisboa Plaza, a due passi da Avenida de Liberdade, un classico. Aperto agli inizi degli anni ’50, presenta un’atmosfera informale, oasi di tranquillità e charme (http://www.lisbonplazahotel.com , da 99 euro), o ancora si può dormire al Solar do Castelo che risale al XVIII Secolo, e che oggi mescola elementi dello stile razionalista di Pombal e un design contemporaneo ( 149 euro la doppia, www.solardocastelo.com). infine, c’è l’ Heritage AV Libertade, che si trova sul corso principale di Avenida da Liberdade. Ubicato in un palazzo di fine ’800 completamente restaurato, mantiene la facciata esterna  inalterata, mentre all’interno le camere sono il massimo del comfort e della modernità, ma c’è un senso di continuità ed equilibrio che rende tutto armonioso. ( prezzi da 136 euro http://www.heritageavliberdade.com).

Solar_Do_Castelo_EntranceSolar Do Castelo

Buon viaggio!