Marlene Dumas, regina oscura ad Amsterdam

di Redazione

Un’artista straordinaria, una mostra da vedere. Se avete in programma un week end ad Amsterdam, oltre al museo Van Gogh e una visita ai canali vi consigliamo di non perdere per nessun motivo questa esposizione.

Al museo Stedelijk inaugura il 6 settembre (e resterà aperta fino al 4 gennaio 2015) la monografica dedicata a Marlene Dumas, con oltre 200 tra disegni e dipinti. Una retrospettiva esaustiva che racconta il percorso di quest’artista dagli esordi negli anni ’70 fino ai giorni nostri.

La Dumas è sudafricana, classe 1953. La ricerca di molte sue opere parte da alcune polaroid che ritraggono amici e parenti in contesti desueti, conturbanti. Si tratta di un’artista che vuole spezzare la quiete, turbarla. Mettere in discussione ideali e consuetudini della vita moderna. Senza banalità e con estrema coerenza.

La nuova gestione dello Stedelijk, ad opera della brava curatrice Beatrix Ruf, non vi lascerà delusi.

Ecco una breve gallery di quello che vi aspetta:

Schaammeisje Schaammeisje, 1990

Amy-Blue2Amy – Blue, 2011

The Image as Burden, 1993, tiffMarlene Dumas, The Image as Burden, 1993

dumas 1 The kiss, 2003

Nuclear FamilyNuclear Family, 2013