Vacanze nerd (ad averci i soldi e la voglia)

peddi @Andrea Peduzzi

Prima di cominciare, una doverosa premessa: parlare di vacanze da nerd è quasi un ossimoro, un pretesto per buttar giù due righe un po’ estive, che il vero nerd, in genere, in vacanza non ci va. E se proprio ci va, beh, probabilmente è stato costretto. Per i più sorci, infatti, l’estate è il momento migliore per scendere le tapparelle e mettere mano a tutti quei videogiochi/film/libri/fumetti tragicamente accumulati durante l’anno, nutrendosi di surgelati e cibi pronti e buttando il naso fuori di casa giusto la sera, quando fa meno caldo. Chiarito l’equivoco, i mesi estivi offrono una serie di mete vacanziere che sarebbero perfette per gli appassionati di tecnologia e cultura pop, ad averci appunto i soldi e la voglia. E, no, nessuna di queste contempla spiagge, ombrelloni né tanto meno montagne. Che nella vita, per star bene, bastano una console e un televisore dai 42 pollici in su.

Einlass zur gamescom 2013, Eingang Süd

1) LA GAMESCOM DI COLONIA (CON ANNESSA GDC EUROPE)

Se capitate in Germania tra il 13 e il 17 agosto non potete perdervi la Gamescom, la più grande fiera europea dedicata ai videogame e al digital entertainment. L’evento è spiritualmente simile all’E3 di Los Angeles, e lo scorso anno ha registrato la bellezza di 340.000 visitatori che si sono accalcati lungo le sale del Koelnmesse per provare in anteprima tutte le novità del mondo dei videogiochi, ma anche per assistere a conferenze, concerti e ad altri eventi collaterali. Anche quest’anno a Colonia sono attese parecchie novità, e tra gli espositori figurano tutti i big dell’industry: Sony, Microsoft, Nintendo (non necessariamente in quest’ordine), nonché publisher come Activision, Square Enix, Electronic Arts e moltissimi altri (la lista completa, nel caso, la trovate qui). Val la pena ricordare che la Gamescom è preceduta dalla Game Developers Conference Europe (11­-13 agosto), evento un po’ più di nicchia destinato principalmente agli addetti ai lavori, con conferenze, summit e altre proposte di primissima qualità sul tema sviluppo. L’unico problema sono i pass, in effetti piuttosto costosetti.

 

Comic-con International

2) IL COMIC­CON INTERNATIONAL DI SAN DIEGO

E dalla fiera videoludica più importante d’Europa, passiamo in scioltezza all’evento più grande degli Stati Uniti per quanto concerne la cultura nerd/pop in tutte le sue sfumature: il Comic­Con di San Diego, sogno vacanziero assoluto per i ragazzi di The Big Bang Theory. Dalla prima edizione del 1970 di acqua sotto i ponti ne è passata parecchia, e la piccola kermesse dedicata ai fumetti, al fantasy e alla fantascienza col tempo è cresciuta fino a trasformarsi in una gigantesca macchina da soldi che ospita ogni genere di intrattenimento: dai videogame ai film, passando per libri, serie tv, board game, giocattoli, cosplay (bleah!), manga, animazione e chi più ne ha più ne metta, al punto che i fan della prima ora lamentano una deriva troppo commerciale. Polemiche a parte, l’edizione 2014 del Comic­Con incomincerà domani e proseguirà fino al 27 luglio, proponendo un ricchissimo calendario di appuntamenti ed eventi che faranno la felicità degli appassionati. Se poi non avete la possibilità di volare fino a San Diego, ma nel vostro petto batte un cuore nerd, tra qualche mese potrete consolarvi con Lucca Comics and Games 2014 (dal 30 ottobre al 2 novembre), eccellente festival nostrano che condivide col Comic­Con tematiche, contenuti, successo di pubblico e puristi detrattori (ma questo, signori miei, è il prezzo del successo).

 

Japan Game Exhibit

3) IL TOKYO GAME SHOW (E IL GIAPPONE IN GENERALE, EH)

Diciamocelo, il Giappone è la meta per eccellenza di qualsiasi vacanza nerd; la patria di anime e manga, di action figures e di videogiochi vintage, ma soprattutto di tradizioni antichissime che vivono fianco a fianco con la tecnologia più recente. Insomma, un viaggio in Giappone val bene la spesa, a ben prescindere da eventi specifici. Detto questo, facendo una capatina a Chiba i prossimi 20 e 21 settembre, oltre al ramente troverete ad accogliervi il Tokyo Game Show, la principale fiera videoludica del Sol Levante. Diversamente da E3 e Gamescom, il focus dell’evento è puntato sul mercato giapponese, che personalmente adoro, ma che a detta di molti sta attraversando una crisi creativa. Bof, bando alla negatività, l’edizione 2014 del TGS promette bene, e pare che Sony, Microsoft e Nintendo abbiano in serbo parecchie sorprese: si parla di Monster Hunter Ultimate 4, di diversi titoli giapponesi per PS4 e di sviluppo indipendente. Non resta che aspettare qualche settimana per saperne qualcosina di più, ed eventualmente prenotare un viaggetto in Giappone.