[MERCOLEGEEK]: videogiochi di primavera

ped profilodi @Andrea Peduzzi

Questa è una primavera dorata, per noialtri videogiocatori: dopo una partenza piuttosto prudente le console next-gen stanno finalmente ingranando, mentre quelle di passata generazione ancora non si danno per vinte, e tra tripla A e chicche indipendenti hanno ancora parecchio da offrire. A questo proposito, il mese di maggio si è rivelato particolarmente ricco di uscite pregiate, e noialtri di CHOOZEit abbiamo selezionato per voi le più interessanti.

 Super Time Force

1) SUPER TIME FORCE

Pixel art, viaggi nel tempo e una pioggia di proiettili: questi sono i principali ingredienti di Super Time Force, il nuovo titolo firmato Capybara Games disponibile dallo scorso 14 maggio per Xbox One e Xbox 360. Abbandonate le atmosfere trasognate di Sword & Sworcery EP, il team canadese questa volta ha pensato bene di mescolare gli stilemi dei classici “run and gun” alla Contra col riavvolgimento temporale di Braid, costruendo un gameplay solido, vario e originale.

Nel gioco si controllano i membri della Super Time Force, un bislacco team di combattenti impegnati a raddrizzare paradossi temporali a suon di proiettili e power-up. Il giocatore avrà modo di impersonare a turno i vari componenti della squadra che, una volta morti (e si muore un sacco!), potranno essere rimpiazzati da un compagno previo riavvolgimento del tempo. Detta così la faccenda suona complicata, ma vi garantisco che col pad alla mano si schiarisce in un lampo, giusto il tempo di rimanere stregati da questo gioiellino.

 

Watch Dogs

2) WATCH_DOGS

Watch_Dogs è stato senz’altro il gioco più chiacchierato degli ultimi tempi. Presentato originariamente durante l’E3 2012, annunciato per l’autunno 2013, in concomitanza col lancio delle nuove console, e infine rinviato al 2014, da ieri il titolo di Ubisoft è finalmente disponibile per PC, PS4, Xbox One, PS3 e Xbox 360.

Ambientato in una Chicago in odore di cyberpunk, Watch_Dogs è sostanzialmente un action-adventure free roaming virato verso lo stealth, e in questo senso condivide alcuni tratti con Far Cry e Assassin’s Creed, sempre di Ubisoft. Nei panni dell’hacker Aiden Pierce il giocatore è chiamato a sbrogliare una trama complessa contando, oltre che su un combat system appagante, su uno smartphone in grado di interagire con una moltitudine di variabili, piegandole a proprio vantaggio, o di recuperare informazioni utili allo svolgimento della missione. Questo sistema d’interazioni complesse, assieme all’ambientazione, rappresenta il principale punto di forza di Watch_Dogs, che automaticamente si candida a diventare uno dei titoli più interessanti di questa prima tranche di next-gen.

 

Mario Kart 8

MARIO KART 8

A livello di vendite Wii U sta andando maluccio, non è un mistero. Eppure, dopo la penuria iniziale, oggi può contare su un roster di titoli di prim’ordine, che a partire da domani si arricchirà di un Mario Kart 8 nuovo fiammante.

Giunto all’ennesima iterazione, il singolare racing di Nintendo non solo non perde colpi, ma ne guadagna, a cominciare da una deliziosa veste grafica (finalmente) in alta definizione, passando per un bilanciamento del sistema di power-up e del modello di guida ulteriormente raffinato, per non parlare poi della possibilità di sfrecciare per le piste a testa in giù attraverso un escamotage di design à la Super Mario Galaxy. Insomma, come spesso succede in casa Nintendo, dietro una formula apparentemente (ma solo apparentemente) statica trovano spazio degli interventi di design calibrati al millimetro, capaci di rivelare i lati nascosti di un gameplay collaudatissimo, ma sempre fresco.

In definitiva Mario Kart 8 è probabilmente uno dei migliori titoli dell’intera serie, e rappresenta una killer application che, da sola, giustifica l’acquisto della console. Augh, ho detto.