Arte, gola e fashion photography

pedrazzinidi Mariapia Pedrazzini

Anche questa settimana chooze.it ha scelto per voi tre mostre da non perdere fra Milano, Roma e Piacenza. Una riflessione sul cibo, il gusto e l’arte, un grande fotografo di moda e gli ultimi lavori di Andrea Contin. Devo proprio dirlo: ce n’è per tutti i gusti!

CALLE_Le régime chromatique 2Sophie Calle Le régime chromatique, 1997, 49 x 73,5 cm, Courtesy l’artista e Galerie Perrotin, Parigi/New York

1) GOLA ARTE E SCIENZA DEL GUSTO

Com’è che era? De gustibus non disputandum est? Bé, questa mostra il gusto lo mette in discussione… eccome! Anzi è proprio il centro di questa profonda e quantomai attuale riflessione sul rapporto fra piacere e nutrizione, così importante nella nostra vita. La mostra che inaugurerà presso la Trinnale di Milano il prossimo 31 gennaio sarà divisa in cinque sezioni per altrettanti temi specifici: i dilemmi dell’onnivoro, i sensi del gusto, buono da pensare, i segreti dei cibi-spazzatura e la ri-costruzione del gusto. Importanti opere di artisti contemporanei come Marina Abramovic e Sophie Calle saranno affiancate da exhibit scientifici che mostrano come dietro al piacere del palato ci sia un’attenta valutazione dei valori nutrizionali dei cibi. Fino al 12 marzo!

 

Poster for Chesterfield Stockings 1975_lowHans Feurer Poster for Chesterfield Stockings 1975

2) HANS FEURER

Fashion without a label è il titolo della prima retrospettiva italiana dedicata al celebre fotografo svizzero, icona del mondo della moda. Inaugurerà il 25 gennaio presso la Pinacoteca del Tesoriere di Roma questa mostra in cui si ripercorrono le tappe più importanti della sua carriera attraverso una selezione di bellissimi scatti dagli anni Sessanta alla fine degli anni Novanta. Luce naturale e mai fotoritocco, figure femminili bellissime, libere e sensuali: queste sono le peculiarità che caratterizzano il suo lavoro. Nell’arco di oltre trent’anni Feurer ha realizzato migliaia di immagini e servizi fotografici immortalando alcune fra le donne più belle del mondo con importanti collaborazioni fra cui Vogue, Elle e Numéro, riviste con le quali collabora tutt’ora. Una mostra da non perdere per gli amanti della moda e della fotografia! La mostra sarà aperta al pubblico dal 26 al 29 gennaio.

 

01_Andrea Contin_Flame (chains)Andrea Contin, Flame (chains)

3) FLAME (CHAINS)

Piacenza. Andrea Contin presenta la sua seconda personale Flame (chains) presso la Galleria Placentia Arte che prende il titolo dall’omonima opera, centro simbolico della mostra. Fotografia, video e disegno creano un continuo e fitto dialogo tra loro incentrato sul tema del fuoco e dell’energia interiore rappresentati dalla figura dell’artista stesso nella veste di un domatore di fiamme. Nella video proiezione che da il titolo alla mostra un personaggio mitologico dal volto imbiancato si destreggia con delle catene di fuoco con le quali disegna nella penombra che lo circonda, delle linee infuocate. Una mostra che riflette sul simbolo, sulla maschera in senso antropologico, che colpisce emotivamente lo spettatore. Fino al 18 febbraio.