[L'ELEGANZA DEL DOGE]: eleganti bramosie, winter wishlist

pierodi Piero Ivancich Toniolo

Allora: è inverno, fa freddo, manca poco a Natale, Venezia è sommersa dall’acqua alta e  i mezzi sono  nel caos. Come se non bastasse, non posso nemmeno abusare della mia adorata cioccolata calda, perché fa ingrassare e ho già dato nel week-end. Ciliegina sulla torta, i turisti, ormai onnipresenti, sono  vestiti che neanche il movimento studentesco del ‘68 , accalcati come topi in postacci dozzinali di quart’ordine o in coda come pecore davanti alle mostre delle varie fondazioni.
Sono stufo, il mio senso estetico grida vendetta e non posso più soffocarlo.  Quindi, tanto per chiarirci, oggi niente posticini  à la pàge dove sgranocchiare invitanti manicaretti. Oggi parliamo di moda, ovvero come liberare il mondo dal morbo del parka(del nonno comunista) . Se volete, potete anche prenderlo come un “velato” suggerimento per deliziosi cadeaux di natale al sottoscritto (l’Albero sarà operativo dall’8 di Dicembre).

 

cartella

1)  CARTELLA IN PELLE SAFFIANO, PRADA
Cominciamo dall’accessorio che più desidero: una cartella da lavoro. Questa è elegante ma non troppo ed evita quel fastidioso effetto “libero professionista stressato” tipico della classica 24 ore. È comoda ma chic, doppia cerniera, con tasca porta i-Pad, portadocumenti e un sacco di spazio per mettere dentro ogni tipo di ammennicolo lavorativo, dal laptop alla bottiglia di Martini. A me piace nera, ma sono disponibili un sacco di tinte dai nomi evocativi: Granato, Rubino, Baltico, Mercurio Caramel, Mimetico. Fa un po’ Nespresso, ma del resto…. Prada. What else?

 

cappotto

2)  CAPPOTTO TRENCHCOAT IN LANA E CASHMERE, BURBERRY
I cappotti sono come il parmigiano sulla pasta: non se ne ha mai abbastanza. Specie quelli che contengono cachemere, in qualsiasi misura.  Questo poi è elegantoso, tagliato a trenchcoat, ma cortino, sopra il ginocchio, a mezzacoscia. Perfetto sopra l’abito, il maglione, il pigiama. Quando sono andato a provarlo in negozio l’altro giorno, il tizio mi ha detto che si tratta di un regalo “iconico”.  Ma chi è che li brieffa  a‘sti qua? Va beh, comunque,  anche in questo caso a me piace nero, ma c’è anche il marrone scuro, il grigio chiaro e il blu navy.

 

cronografo

3)  CRONOGRAFO CARRERA 1887 43MM, TAG HEURE
Si, avete capito bene. Cassa in acciaio lucido e numeri arabi effetto “oro rosa”. Non penserete mica di girarmi con un Swatch, VERO????

 

gemelli4)  GEMELLI “BEANS” BY ELSA PERETTI, TIFFANY&CO
E qui scatta la lacrimuccia. Questi gemelli  li desidero da un po’ ormai, ma sono sicuro che quando troverò qualcuno disposto a regalarmeli o a darmi uno stipendio tale da potermeli auto-regalare saranno già fuori produzione perché la black jade si sarà esaurita. Va beh, mi toccherà buttarmi  sulla versione in lapis.


polacchino

5)  POLACCHINI IN VITELLO SPAZZOLATO, CHURCH’S
Occhio uomini, perché la scarpa è importante. Le donne osservano, e giudicano. E gli altri uomini, in caso di gusti …eterogenei, sono anche peggio. Queste mi si abbinano bene sia al cappotto che alla borsa, sono virtualmente indistruttibili e possono essere tranquillamente indossate d’inverno(vista l’imponente suola in gomma, che già che ci siamo, ci regala anche un paio di centimetri).

 

Considerazioni finali:

-         se indosserete questi accessori, potreste magicamente ritrovarvi a cena con @FrancescaSpartà #abracadabra

-         se a questi accessori aggiungerete una chitarra elettrica, potreste magicamente ritrovarvi a cena con @harryisonford #itsakindofmagic

se accetterete il “velato suggerimento”, potreste magicamente ritrovarvi sposati. #duecuorieunacapanna