COME SOPRAVVIVERE AD UN UOMO AFFETTO DA GTA 5ite

ricidi Claudia Ricifari

Non tutti forse sanno che è appena uscito GTA 5, un videogioco in cui sostanzialmente si possono sfogare le follie omicide accumulate nel corso della vita, tra una corsa in macchina e una partita di tennis. Per le specifiche vi rimando al nostro esperto Andrea Peduzzi. Io sono qui oggi per dare una speranza a tutte le povere fidanzate/mogli di questi sociopatici a tempo determinato. Sì, perché anche il più mansueto e insospettabile degli uomini di fronte a questo videogioco perde ogni barlume di sanità mentale. Per capirlo basta poco. Basta vedere che sul calendario segna misteriosamente la data del 17 settembre (e calcolando che gli uomini non hanno il ciclo da tenere a mente, già capite che è una cosa alquanto insolita), poi inizia la lunga attesa, fatta di inutili spiegazioni del tipo: «Amore, lo sai che ti amo tantissimo, vero? Ecco, ci sarebbe questo videogioco che mi piace tanto e potrebbe appassionarmi un po’ più del dovuto». Infine arriva la fatidica data. Lo capite perché il giorno prima vi porta dei fiori. Così, non si sa mai. La sera punta la sveglia per il giorno dopo (non so voi, ma per me già questa è una notizia). La mattina del 17 si alza a un orario da galline, va al negozio e compra finalmente questo benedetto GTA 5, notando con curiosità che gli unici clienti alla cassa all’apertura sono solo ragazzi che comprano infinite copie dello stesso videogioco (ma dai?). Ecco, da questo preciso istante la vostra vita cambia. Io sono qui per illustrarvi i contro, ma soprattutto gli infiniti pro di questa momentanea mancanza di senno.

 

Una giornata è fatta di 24 ore: 8 ore sono per il lavoro, 8 per il sonno, 8 per GTA.
Contro: Rassegnatevi. E soprattutto, evitate di conciarvi alla Betty Boop per cercare di attirare la sua attenzione. Dimenticate il sesso (almeno con lui). Tanto è inutile e voi avete pur sempre una dignità da mantenere.
Pro: Invece di mettere il muso e fare ripicche che assolutamente non capirà, approfittatene per chiedere al vostro uomo qualunque cosa necessiti di una risposta affermativa, tipo: «Amore, mi regali la 2.55 di Chanel per il compleanno?». Fatevi furbe e, possibilmente, registrate la conversazione.

Nei momenti di passaggio da un’attività all’altra (vedi la ripartizione sopra) con voi sarà un perfetto paraculo.
Contro: farà finta di ascoltarvi mentre cercate di ottimizzare quei pochi minuti che vi vengono concessi e voi andrete su tutte le furie.
Pro: Sapendo di essere un po’ assenti l’uomo in questione, da grande affabulatore qual è, vi riempirà di regali. Non cascateci, se fate attenzione saranno tutte cose che vi terranno impegnata mentre lui gioca. Esempio? Un puzzle, se siete delle psicopatiche come me che quando ne cominciano uno non vedono più altro che pezzi e colori; un biglietto del cinema per andarci con le vostre amiche; un coupon per una daily spa che si trova casualmente dall’altra parte della città. Cogliete il lato positivo, sono pur sempre regali.

Non muoverà un dito in casa, accatastando piatti sporchi che neanche Mago Merlino nella Spada nella Roccia.
Contro: la vostra bella casa si trasformerà in una comune, dove però vive un solo uomo di neanderthal. Non mettetevi a fare le colf e quando finiranno le stoviglie disponibili, ordinatevi una pizza.
Pro: Anche voi potrete concedervi qualche strappo alla regola, fregarvene dell’ordine e godervi il puzzle(sì, qui parlo di me).

Il weekend, questo sconosciuto
Contro: Non illudetevi che il vostro uomo traslerà le otto ore del lavoro su di voi. GTA vince sempre. E comunque, se mai staccherà le mani dal joystick, sarà per prendere il telecomando e guardare le partite. Illuse.
Pro: Recuperate un po’ della vostra identità. Uscite con le amiche, andate dall’estetista e dal parrucchiere per rifarvi il look, sbronzatevi. Fate un po’ quello che vi pare. Ce l’avrete una vita al di fuori di quest’uomo, no?

Quello che sto cercando di dirvi è che in fondo GTA 5 è una benedizione, una manna dal cielo. Provate. E vedrete che la prossima volta a fare la fila all’alba per prendere il videogioco sarete voi. Perché gli uomini sono paraculo, ma le donne di più.